Ancora… sulla flipped classroom

Giorni fa abbiamo postato una nutrita collezione di siti ed applicazioni da utilizzare nella cosiddetta flipped classroom, ma…

Cos’è la flipped classroom?

Partiamo dal nome: “to flip” significa capovolgere; “classroom” significa classe, quindi “flipped classroom” significa classe capovolta!

Questa metodologia didattica consiste nell’inversione dei due momenti classici della lezione scolastica: la lezione frontale a scuola e lo studio individuale a casa.

In una classe capovolta gli studenti studiano gli argomenti nuovi a casa, sfruttando i molteplici strumenti consigliati o prodotti dall’insegnante volta per volta. Questi strumenti possono essere siti internet, video, libri, film, piattaforme, ma anche confronto con amici e familiari.

Il tempo a scuola, invece, viene sfruttato per consolidare, correggere e discutere con i compagni sotto la guida dell’insegnante, gli argomenti studiati a casa.

Nella flipped classroom il momento dell’acquisizione dei contenuti (UNDERSTAND = riconoscere e ricordare i fatti + REMEMBER = comprendere i fatti) avviene fuori dall’aula.

A scuola, invece, avviene la fase più delicata ed importante, cioè quella dell’applicazione dei contenuti (APPLY), della scomposizione dell’informazione nelle sue parti fondanti (ANALYZE), dell’esposizione di idee personali e critiche sull’argomento e del confronto con gli altri (EVALUATE) ed infine della creazione di qualcosa di bello ed interessante per sé e per gli altri (CREATE).

infografica classe capovolta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...